3 Set 2021

In uscita “Il pensiero tibetano”, Giunti Editore, di Dejanira Bada

Uscirà il 13 ottobre per Giunti Editore il primo saggio di Dejanira, “Il pensiero tibetano”. Disponibile in tutte le librerie e online.   Risvolto di copertina: In Tibet shiné è la pratica del Calmo dimorare, nonché il nome di un famoso dipinto di un monaco nell’atto di inseguire un elefante nero, ovvero la sua mente. L’inseguimento consta di nove stadi, che lo condurranno infine alla meditazione lhakthong, la pratica della visione profonda o analitica che

6 Lug 2021

La recensione di “Yoga” di Emmanuel Carrère

"Yoga" di Emmanuel Carrère non è un libro sullo yoga. Chiarito questo, possiamo proseguire. Ho visto molti insegnanti di yoga e meditazione postare sulle proprie pagine social la copertina di questo libro, e l’ho fatto anch’io. Insegno yoga, mindfulness, scrivo libri, sono una giornalista, e ho amato molto alcuni libri di Emmanuel Carrère. Ero curiosa, e in più, leggendo commenti e notizie, sembrava davvero che avesse scritto un libro sullo yoga e la meditazione. E invece no. Certo, all’inizio ne parla un po’, altrimenti non avrebbe

17 Dic 2020

Yoga e kleśa. Cosa ci insegna lo yoga sul come rimuovere la sofferenza

  "La mente è l'artefice principale della nostra felicità e della nostra sofferenza. E questa è una buona notizia perché possiamo trasformarla."     Un giorno ho riconosciuto in me l'emozione della rabbia.   Noi non siamo la nostra rabbia, è bene capirlo.   Ho riconosciuto la rabbia, l'ho sentita crescere, e mi sono accorta che stava aumentando da molto tempo.   In preda a questa rabbia scrissi un articolo che è diventato virale nel

8 Ott 2020

Siamo troppo felici: non ci resta che essere tristi. Manuale per sopravvivere a una delle epoche più belle della storia dell’umanità

  Di: Dejanira Bada   Viviamo in una delle epoche più belle e pacifiche della storia dell’umanità, nonostante ci sia una pandemia in corso che comunque passerà, come tutto, come sempre.   Lo so, forse vi ha fatto sobbalzare dalla sedia leggere certe parole, perché mai come oggi sentiamo ripetere e ci ripetiamo: sono ansioso, irrequieto, stressato, si stava meglio prima e via dicendo.   No, non si stava meglio prima, almeno a detta di