mindfulness-ritiro-yoga

Mindfulness Wave propone ritiri di mindfulness e Mindful Yoga in Italia e all’estero.

 

Praticare mindfulness e yoga si sa, non vuol dire soltanto mettersi a fare degli āsana o sedersi a meditare ogni tanto o tutti i giorni.

 

La mindfulness e lo yoga sono qualcosa che devono entrare a far parte della nostra vita di tutti i giorni, diventare uno stato mentale, un modo di vivere, nel qui e ora.

 

Molte persone frequentano dei corsi un’ora a settimana con la sola intenzione di fare un po’ di attività fisica o di rilassarsi, ma per capire cosa vuol dire praticare veramente mindfulness e yoga, sono utili i ritiri.

 

IL RITIRO

 

Durante un ritiro si pratica dalla mattina alla sera, facendo soltanto la pausa pranzo. Si sta in silenzio, si spengono i cellulari, si vive il momento presente.

 

Il ritiro è qualcosa che permette di vivere la mindfulness e lo yoga sotto tutti i suoi aspetti.

 

Insegna la consapevolezza, insegna l’arte del non-fare, insegna a rimanere in contatto con se stessi e il mondo che ci circonda.

 

La vita nella città è spesso troppo frenetica per riuscire a staccare veramente.

 

Possiamo spegnere il cellulare e praticare per un’ora, ma se ci facciamo caso, il primo gesto che compiamo una volta finita la lezione è riaccendere il telefono e riprendere contatto con il mondo.

 

Non siamo in grado di restare in relazione con la nostra mente e il nostro corpo per più di un paio d’ore.

 

Magari ne saremmo anche capaci, lo vorremmo fare, ma il lavoro, i figli, il marito, ci richiamano subito alla vita quotidiana, alla fretta dell’esserci, ma come “siamo” veramente?

 

Ci siamo? Siamo presenti o spesso teniamo inserito il pilota automatico senza rendercene conto?

 

Prendere del tempo per sé, dedicarsi alla propria salute mentale e fisica anche per qualche giorno non è egoismo.

 

È questo che ci permette di recuperare il contatto con inoi stessi e di ricaricarci, per poi essere ancora più vigili, sia per sé che per gli altri.

 

UN GESTO D’AMORE

 

Come ben sappiamo, se prima di tutto non stiamo bene noi, è impossibile prendersi cura di qualcun altro come vorremmo.

 

Il ritiro è un gesto d’amore nei confronti di noi stessi, e lo diventerà di conseguenza anche per le persone che ci circondano.

 

Ritirarsi non vuol dire scappare dalla vita, vuol dire prendersi del tempo per rigenerarsi, per poi tornare ancora più presenti e in salute di prima.

 

Il ritiro è il regalo più grande che puoi farti e che puoi fare agli altri.

 

Share article

Leave a comment