Spesso in questo periodo molti di noi hanno la possibilità di godere di un tempo di meritato riposo. L’inverno ci invita alla quiete per ricaricare le pile e preparare le energie per affrontare poi il tempo della rinascita e dell’apertura rappresentato dalla primavera.

 

Spesso abbiamo il cattivissimo vizio di considerare il tempo di quiete un tempo perso invece è un momento che anche la natura al di fuori di noi vive e così dovrebbe fare anche il nostro microcosmo interiore.

 

Niente di meglio allora che dedicarci allo Yoga (magari nella sua variante più dolce dell’Yin Yoga), alla meditazione e, perchè no, a qualche interessante lettura che ci permetta di avanzare lungo la via della conoscenza.

 

Ecco quindi un libro che mi sento di consigliare: Il Pensiero Tibetano di Dejanira Bada (nell’immagine la bella copertina), esperta e appassionata di filosofie orientali e meditazione, insegnante di yoga e mindfulness con diverse pubblicazioni di narrativa alle spalle.

 

In Tibet shiné è la pratica del Calmo dimorare, il percorso della consapevolezza nonché il nome di un famoso dipinto che rappresenta tale percorso: un viaggio iconografico che ci fa vedere, con simbologie chiare, come è possibile “addomesticare” la nostra mente in nove stadi per il fine ultimo della pace e stabilità interiore (che rappresenta il decimo e undicesimo stadio). Un racconto che ispira con immediatezza, adatto anche ad un bambino, e ci fa comprendere su più livelli che tutto è già racchiuso nel nostro potenziale…

 

 

Continua a leggere su Le voci delo yoga

Share article