In occasione della Giornata mondiale del vivere insieme in pace, istituita l’8 dicembre 2017 con documento A/72/L.26 dall’Assemblea generale dell ONU, abbiamo ricordato il valore della pace tra i popoli, la convivenza armoniosa tra tutti, senza distinzioni di nazionalità, lingua, religione.

 

La giornata mondiale è nata con l’intento d’invitare tutti gli Stati a riconciliarsi per garantire pace e uno sviluppo sostenibile.

 

Durante la conferenza si è discusso di come la meditazione sia già e potrà essere sempre di più un ottimo mezzo di unione e pacificazione tra i popoli, per evitare conflitti, sviluppare consapevolezza e una mente etica in grado di prendersi cura di noi stessi, degli altri e del mondo.

 

La relatrice: Dejanira Bada -scrittrice, giornalista, insegnante di yoga, mindfulness e autrice del libro “Il pensiero tibetano” (Giunti).

 

Ospite: Carlo Zendo Tetsugen Serra, monaco buddhista italiano, missionario della scuola zen Sōtō appartenente al lignaggio di Harada Daiun Sogaku. Come si evince dal suo libro “L’incertezza è zen” (Enrico Damiani Editore), in quest’epoca esasperata e frenetica per vivere in pace e uniti in questo mondo, è di fondamentale importanza trasformare l’insicurezza in uno strumento positivo di crescita e di miglioramento che sia alla portata di tutti.

 

Ecco qui qualche foto!

 

Share article