Di: Dejanira Bada

 

Dieci minuti al giorno di mindfulness per 21 giorni. Ecco un piccolo obiettivo da porvi per cominciare a meditare quotidianamente.

 

Alla fine di una giornata di lavoro o la mattina, cercate di trovare dieci minuti al giorno per meditare e tutta la vostra vita ne trarrà giovamento.

 

Potreste iniziare a sentirvi più amorevoli nei confronti di voi stessi e del prossimo, più pazienti, meno irritabili, più calmi, pacifici, sereni.

Perché dieci minuti di mindfulness per 21 giorni?

Perché sono i giorni necessari per cambiare o prendere un’abitudine.

 

E non a caso 21 giorni sono anche il primo banco di prova per cercare di vincere le dipendenze.

 

Anche dagli alcolisti anonimi il primo traguardo da superare sono 21 giorni senza bere, e così per le droghe.

 

E 21 giorni sono utili anche per prendere una buona abitudine non solo per liberarsene. Superato questo scoglio, tutto avverrà in maniera molto più semplice e naturale. 

 

Dieci minuti al giorno di mindfulness per 21 giorni

 

Dieci minuti sono sufficienti per accorgersi dei miglioramenti, poi con il tempo si potranno aumentare.

 

Non avete scuse, dieci minuti si trovano, basta stare meno sui social o davanti alla tv!

 

Dieci minuti sono davvero pochi, ve ne renderete conto quando avrete finito di meditare, perché vi sarà sembrato di essere stati seduti a gambe incrociate per un paio di minuti, e invece vi accorgerete che probabilmente ne saranno già passati dodici!

 

Come iniziare

 

Sedetevi a gambe incrociate su un cuscino normale o da meditazione. Se avete problemi a stare seduti a terra potete stare anche su una sedia o sdraiati su un tappetino.

 

Attenzione però, perché se vi sdraiate è più facile che vi addormentiate, meglio stare seduti a terra con la schiena appoggiata al muro e le gambe distese.

 

Chiudiamo gli occhi e cominciamo ad ascoltare il nostro corpo per capire se siamo comodi e se dobbiamo sistemare la posizione.

 

Portiamo l’attenzione sul respiro: potete scegliere l’addome, che si alza all’inspiro e rientra all’espiro; il petto, che si alza all’inspiro e si abbassa all’espiro o il naso, restando in ascolto dell’aria che entra ed esce dalle narici.

 

Quando cominciano ad arrivare i pensieri, cercate di osservarli ma non vi aggrappate a essi, non fateli diventare un pensiero discorsivo, e tornate alla vostra àncora: il respiro.

 

Cento volte la mente si allontana, cento colte tornate al respiro.

 

Se ci sono dei rumori che v’infastidiscono, cercate di interiorizzarli, di tenere l’attenzione su di essi e vedrete che sarà la mente stessa a stancarsi e a non farci più caso. Siate consapevoli di tutto quello che c’è il quel momento. Poi tornate al respiro. 

 

Se aprirete gli occhi quando ancora non sono trascorsi dieci minuti, cercate di riprendere la meditazione. Ma vedrete che una volta aperti gli occhi vi accorgerete che saranno già trascorsi dieci minuti!

 

Bene. La vostra meditazione quotidiana è terminata. Ora armatevi di buona volontà e ponetevi l’obiettivo  di meditare dieci minuti al giorno per 21 giorni, e vedrete che cominciare a farlo tutti i giorni sarà sempre più semplice.

 

Prova a praticare con noi!

 

Mindfulness Wave ti aspetta.

Share article

Leave a comment